come pulire il forno a microonde

Come pulire il forno a microonde

Un forno a microonde, generalmente, non dà molte preoccupazioni o grattacapi, piuttosto il problema sorge nel momento in cui ci si accorge che esso può essere incrostato (internamente ma anche esternamente) oppure che non è più possibile riscaldare gli alimenti come un tempo. Pulire tale apparecchio non è per niente difficile, bisogna però avere delle accortezze maggiori ogni volta che si inserisce il cibo al suo interno.

Forno a microonde: come pulirlo perfettamente?

Passo dopo passo verso la pulizia accurata!

Pulire il forno a microonde è una delle azioni più semplici che si tende a svolgere in una normale routine di pulizia, eppure, per avere un forno a microonde impeccabile è importante compiere dei passaggi fondamentali. In commercio vi sono molteplici detersivi specifici per la pulizia di tale apparecchio domestico, capaci inoltre di pulire anche la macchia più incrostata, eppure, se si preferisce il fai-da-te, basteranno pochi e semplici ingredienti per creare una miscela da utilizzare come sgrassatore. Si tratta, infatti, di una vecchia ricetta e le poche cose che servono sono principalmente aceto e bicarbonato: bisogna inserire in un recipiente capiente dell’acqua con delle gocce di aceto (se è il forno tende ad essere estremamente maleodorante, si possono aggiungere fino a 4 cucchiai di aceto) per poi inserire un cucchiaio di bicarbonato e mescolare fin quando il composto risulterà essere omogeneo e, infine, inserirlo all’interno del forno. Una volta fatto ciò, i cattivi odori saranno scomparsi e si potrà continuare con la solita pulizia del piatto e della parte superiore ed esteriore del forno.

Come pulire accuratamente il forno a microonde

Pulizia giornaliera: come farla al meglio!

Giornalmente si pulisce la propria casa, ma acari e incrostazioni non mancano mai se fatta in maniera errata. Il forno a microonde ha bisogno di una profonda pulizia e soprattutto accurata, poiché in esso viene inserito il cibo che viene ingerito successivamente e non piacerebbe ad alcuna persona ingerire alimenti inappropriati. Pulire non è un compito così difficile, basta semplicemente riservare alcune accortezze fondamentali per evitare di dover pulire una seconda volta nell’arco della giornata, per cui, bisogna munirsi di detersivo apposito e spugna ed il cosiddetto “olio di gomito“. Una volta aver spruzzato lo sgrassatore sulla superficie del microonde, bisogna lasciarlo agire per circa 5 minuti (più lungo sarà il tempo in cui si lascia in posa il prodotto, maggiore sarà il risultato ottenuto) per poi passare la spugna fin quando la macchia non sarà sparita del tutto. Per togliere la schiuma in eccesso, sarà sufficiente passare uno straccio inumidito con dell’acqua corrente e lasciarlo asciugare (se serve, passare nuovamente lo straccio completamente asciutto, infatti, così facendo, sarà un grande aiuto per ottimizzare i tempi). Giornalmente, invece, sarà necessario passare un canovaccio umido una volta aver terminato di scaldare le proprie portate, oppure, inserire del succo di limone con delle gocce di aceto in una piccola ciotola e lasciarla nel forno a microonde per circa mezz’ora, così da evitare sgradevoli odori

cucinare con il microonde

Cucinare con il microonde

Con l’arrivo della cottura combinata nelle nostre cucine, tutti gli sgradevoli limiti della cottura a microonde, come la mancanza di crosticine dorate e croccanti su torte, crostate, arrosti e molti altri piatti, appartengono al passato. Ora abbiamo la risposta perfetta: l’apparecchio che combina tutti i vantaggi della cottura a microonde (velocità, facilità d’uso e compattezza) con l’aria calda e/o il grill per ottenere l’aspetto croccante e brunito che ci aspettiamo. Inoltre, la possibilità di passare da un metodo – scongelamento, microonde, arrosto, cottura al forno o alla griglia – all’altro, a volte senza nemmeno dover togliere il cibo dal forno, rende il microonde combinato l’elettrodomestico più utile della vostra cucina. La cucina combinata vi darà il risultato che ogni cuoco si prefigge: cibi perfettamente cotti e appetitosi con il minimo sforzo e tempo. Per i cuochi di oggi, con così tante richieste di tempo, questo è sicuramente l’apparecchio di cui non possono fare a meno. Siamo persone impegnate, lavoratori e lavoratrici, che si destreggiano tra la miriade di attività in cui siamo coinvolti, oltre alla gestione delle nostre famiglie. In tutto questo, nutriamo un forte interesse per il cibo e per un’alimentazione sana e corretta. Sfruttando tutte le potenzialità del microonde combinato, saremo in grado di produrre piatti appetibili e deliziosi in una frazione del tempo di cottura convenzionale, sia che cuciniamo per due persone, che per tutta la famiglia. Un ulteriore vantaggio è la facilità con cui le cucine combinate possono essere tenute pulite, senza doversi piegare o inginocchiare per raggiungerle!

Quali funzioni hanno i microonde di ultima generazione?

Microonde: Le microonde penetrano nel cibo, attratte dal suo contenuto di umidità, grassi e zuccheri. Le molecole del cibo si agitano rapidamente, provocando attrito, ed è il calore prodotto da questo attrito che cuoce il cibo. Trattandosi di una forma di cottura molto rapida e umida, gli strati esterni del cibo non vengono dorati o croccanti. La cottura al microonde è ideale per pesce, salse, frutta e verdura (sia fresca che surgelata), pasta, riso, cereali e legumi, salse, zuppe, budini al vapore e conserve. È anche molto utile per tutti quei lavori complicati che altrimenti si farebbero sul piano cottura: sciogliere il cioccolato o il burro, sbollentare le verdure o liquefare ingredienti come il miele o la marmellata. Convezione (aria calda): Questo è il metodo tradizionale di cottura dei cibi tramite aria calda che può essere o meno (a seconda del modello) fatta circolare da una ventola. Le dimensioni compatte lo rendono molto conveniente per la cottura a convezione di piccole quantità. Gli alimenti piccoli e singoli come biscotti, panini e piccole torte possono essere cotti a convezione. Grill: Il grill funziona con lo sportello chiuso e il piatto rotante (se presente) che ruota per ottenere una doratura uniforme. Consigliamo di grigliare braciole sottili, hamburger, porzioni di pesce sottili e panini. I diversi tipi di programmi (microonde, convezione e grill) possono essere usati in modo combinato per cucinare al meglio deliziosi manicaretti. Alcuni modelli di forno a microonde sono dotati di programmi preimpostati, pensati per fornire un aiuto durante il momento della cottura. I modelli variano per numero e tipo di programmi preimpostati: la maggior parte include programmi speciali per patate al forno, arrosti e pollame, per il riscaldamento di cibi pronti e per lo scongelamento. I manuali dei produttori forniscono istruzioni specifiche per ogni singolo modello, consulta il manuale del tuo forno a microonde per scoprire di più!
Davide Migliorfornoamicroonde
Sono Pasquale, appassionato di cucina e specializzato nel mondo dei forni. Ho deciso di condividere la mia esperienza per farti scegliere i migliori forni per casa.

Questo sito partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it